TOLOSA: la strage nella scuola ebraica

Filed under: EDITORIALI |

 

Strage alla scuola di Tolosa

 Molti di voi conoscono il fatto che non mi nascondo dietro l’indifferenza, infatti ho sempre dichiarato apertamente la mia simpatia per Israele, ne ho sempre preso le difese anche se per questo sono stata attaccata ferocemente da quelli che fingono di essere soltanto antisionisti e non antisemiti, mentre la differenza fra i termini è solo idiomatica, in realtà soffrono di un antisemitismo di cui probabilmente non vogliono nemmeno prendere atto.Ebbene non credo che questa strage possa essere accreditata e catalogata come antisemita, o antiebraica, o antisionista.

Secondo la mia opinione, per quello che vale per voi, è che ci si trova davanti all’ennesimo pazzo con aspirazioni da killer seriale, che trova il suo godimento nell’infliggere le peggiori sofferenze all’umanità e ciò che prende di mira è solo frutto di un pretesto che nella sua mente bacata si è dato per potersi giustificare.

Sono vicina con il cuore e con il pensiero alle vittime, ma questa volta dico loro di non sentirsi perseguitati in quanto ebrei, hanno di fronte uno dei tanti pazzi che ha fatto di un luogo per la speranza futura (una scuola) un luogo di dolore e di strage, proprio come le tante accadute in tantissime scuole siano state queste religiose, che statali, soprattutto negli USA, ma anche in altre città europee.

Adriana Bolchini – Lisistrata

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *