Kenya: contro il bracconaggio, microchip nel corno di tutti i rinoceronti

Filed under: Ecologia |

Nairobi, 16 ott. – Ogni rinoceronte in Kenya avra’ un microchip sul corno per scoraggiare i bracconieri che minacciano la conservazione della specie. “I cacciatori di frodo stanno diventando sofisticati nel loro approccio”, ha spiegato Paul Udoto, portavoce del Servizio keniano per la fauna selvatica, “quindi e’ vitale che anche gli sforzi per la conservazione abbraccino l’uso di tecnologie piu’ sofisticate per far fronte all’uccisione degli animali”.

In Kenya ci sono circa 1000 rinoceronti, ognuno dei quali sara’ provvisto sul corno di un dispositivo di localizzazione costruito in cheratina, lo stesso materiale di cui sono composte unghie e capelli. I chip, insieme a sei scanner, sono stati forniti dal ‘Fondo mondiale per la fauna selvatica’ al costo di 11.000 euro.
Il bracconaggio in Kenya e’ aumentato negli ultimi anni a causa delle richieste di corno di rinoceronte da parte di compratori asiatici .

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *