8 marzo, Napolitano: il sessismo in politica è un virus da estirpare

Filed under: Interni |

napolitano8 mar. (LaPresse) “Il sessismo se da volgare battuta da bar sale nelle sfere politiche, se si esprime in Parlamento, se usando blog e siti si diffonde legittimato da fonti autorevoli, diventa un virus duro da estirpare”. La ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel corso del suo lungo intervento in occasione della cerimonia per l’8 marzo, giornata internazionale della donna, al Quirinale. Il capo dello Stato ha parlato della violenza contro le donne come di “un fenomeno tragico” che in Italia “purtroppo non declina” e ogni donna uccisa, ha puntualizzato, è “un lutto colelttivo, una tragedia che colpisce i sentimenti dell’intera nazione”.

Per arginare il fenomeno della violenza “all’interno dei legami pseudo sentimentali”, ha precisato Napolitano, “non siamo riusciti a fare abbastanza”. Per queste ragioni – è l’invito del capo dello Stato – “serve un formidabile impegno educativo fin dai primi anni di istruzione. Servono leggi e serve un’azione capillare”.

Il tema delle pari opportunità, ha ricordato in un altro passaggio del suo intervento, non è superato perché “i riconoscimenti e successi femminili crescenti nell’istruzione si traducono solo in parte in una maggiore presenza nei vertici delle varie professioni e soprattutto non bastano a produrre tassi di attività comparabili a quelli di altre economie avanzate”.

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *