Iraq: Isil ordina l’infibulazione per tutte le donne

Filed under: Fondamentalismo,Misoginia |

islam

califfo Abu Bakr autoproclamatosi in Baghdad

califfo Abu Bakr autoproclamatosi in Baghdad

22 LUGLIO – Mutilazioni genitali per tutte le donne del ‘califfato’. E’ l’ultimo ordine arrivato dal leader dei jihadisti dello Stato islamico dell’Iraq e del Levante (Isil), Abu Bakr al-Baghdadi. In un comunicato di cui Aki-Adnkronos International ha preso visione, l’Isil, che controlla ampie zone dell’Iraq e della Siria, annuncia che Baghdadi ha chiesto l’infibulazione per tutte le ragazze dell’autoproclamato califfato, a cavallo tra l’Iraq e la Siria. Nel breve comunicato, i jihadisti affermano che la pratica è stata imposta dal profeta Maometto e riportano un elenco di suoi ‘hadith’ (detti), che a loro dire contengono questo ordine.

Il comunicato risale ad alcuni giorni fa ed è l’ennesimo che riguarda le donne, dopo quello che impone il ‘jihad del sesso’ (vale a dire di concedere le ragazze vergini della propria famiglia ai jihadisti) e quello che impone la segregazione dei sessi nelle università. Mentre negli altri comunicati si faceva riferimento a Mosul, città irachena controllata dall’Isil, in quello sulle mutilazioni genitali si fa un esplicito riferimento ad Aleppo, nel nord della Siria.

 

Vedi anche l’articolo pubblicato sull’ANSA relativo alla Siria, sullo stesso argomento

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

One Response to Iraq: Isil ordina l’infibulazione per tutte le donne

  1. ti sbagli 🙂 non vogliono correggere vogliono sostituirsi a DIO.
    ho tutta una mia filosofia sul fatto che non vengano ostacolati ne dalla chiesa ne dallo stato: purtroppo i nostri religiosi sono troppo remissivi e dediti all’insegnamento di Cristo (in certi casi 🙂 ) e quindi rinnegando la lotta e divulgando il perdono e la tolleranza, credono di riuscire a salvare queste pecorelle smarrite !!! Di contro, lo Stato, consapevole di un’impreparazione totale nel fronteggiare eventuali atti terroristici, lascia correre. Vorrei che i nostri politici convivessero con questa gente nei condomini e per le strade dove vieni guardato come un essere inutile e senza dignità !!!

    MARCELLO
    26/07/2014 at 21:10
    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *