L’ARROGANZA TRAVESTITA DA BENEFICENZA

Filed under: EDITORIALI,Esteri,Foto gallery,In evidenza,Terrorismo |

L’ARROGANZA TRAVESTITA DA BENEFICENZA
Vanessa Marzullo e Greta Ramelli filoislamiche si sono travestite col solito buonismo  schifoso e lercio

Vanessa e Greta durante manifestazioni filojidasiste in Italia prima del "rapimento"

Vanessa e Greta durante manifestazioni filojidasiste in Italia prima del “rapimento”

  

 

 

 

 

 

il padfre di Vanessa Marzullo durante alcune interviste

il padfre di Vanessa Marzullo durante alcune interviste

 Il padre di Vanessa Marzullo, rispondendo ad un giornalista dichiara testualmente:“Mia figlia Vanessa non deve chiedere scusa a nessuno… è come se un pedone attraversando la strada fosse investito, non è colpa sua e non è lui che si deve scusare…”

Caro papà, il paragone proprio non regge,  è assurdo in quanto persino un pedone se non rispetta la segnaletica può essere colpevole del proprio investimento, infatti il paragone che poteva essere usato in questo caso è come può essere considerato colpevole un pedone che attraversa in un punto in cui non può passare, per esempio con il rosso o peggio ancora se avesse deciso di attraversare l’autostrada, che non è assolutamente consigliabile per nessuno o forse andare a dare manforte ai jidahisti islamici che fanno attentati in tutto il mondo e stanno combattendo una sanguinosa guerra civile in Siria, è un diritto inalienabile per te?

E allora, valutiamo un attimo chi sono queste due “figlie di papà” della borghesia bene lombarda?  Se fosse ancora viva, mia madre e mia nonna non avrebbero dubbi e  le chiamerebe pisciainletto, che puzzano ancora di latte!  

Vanessa e Greta non hanno attraversato una strada rispettando il codice stradale, , ma hanno avuto l’arroganza e la presupponenza di voler attraversare un’autostrada con scorrimento veloce non adatta per i pedoni e questo lo dovrebbero sapere anche i somari.

Una zona di combattimento fra fazioni terroristiche e le autorità Statali non può essere paragonato a una semplice strada, in Siria c’è una sanguinosissima  guerra civile, ma come si sono permesse queste due stronzette di scegliere di andarvi schierandosi apertamente una parte delle due in guerra?

Lo hanno fatto deliberatamente, sapendo bene che cosa stavano facendo infatti lo dimostrano le loro interviste rilasciate al rientro, quando con il sorrisetto sprezzante sul volto, *) dichiarano con la più sfacciata e finta ingenuità, che non hanno subito del male, non sono state nemmeno violentate ed erano trattate dai loro carcerieri con molta gentilezza, come se il rapimento di esseri umani e la loro segregazione senza che i rapiti possano sapere che fine faranno, e quindi diventano preda di terrore in quanto si trovano in mano di chi è disposto a tutto pur di ottenere ciò che vuole, persino decapitarli o lapidarli o comunque assassinarli non sia di per sé il peggiore dei maltrattamenti.

Ora non importa quanto lo Stato abbia pagato in cambio della loro liberazione, ma in considerazione della dimostrata arrogante e presuntuosa incoscienza, anche quella del padre di Vanessa, che non tiene nemmeno conto di quante altre vite umane costeranno gli sporchi denari pagati ai loro rapitori, questi sporchi denari dovranno essere restituiti fino all’ultimo centesimo, anche perché l’Italia non è un paese che sul piano sociale può permettersi ancora di tagliare i fondi e altri soldi spesi a vuoto, come il riscatto del rapimento potrebbero influire e influiranno certamente sulla spesa sociale in particolare sulla sanità, che destinata alle masse si vedrà decurtata di altro denaro, infatti al governo stanno già discutendo se aggiungere il ticket per gli ultrasessantacinquenni, prima esenti, che sono già fra i più poveri italiani e che devono fare i conti ogni giorno con il pericolo di essere loro stessi abbandonati a favore di classi più abbienti o peggio per dare soldi ignobili ai terroristi islamici pronti ad uccidere le masse.

Se proprio queste due volevano fare del bene, avevano un vasto bacino in Italia per scegliere chi aiutare, dai bambini portatori di  handicup ai senzatetto che muoiono per la strada a causa della malnutrizione e del freddo, ma anche a varie situazioni sociali che incontra la società infantile in Italia, in particolare gran parte della società meridionale, ma si sa quella è beneficenza che si fa in silenzio e umiltà, senza pericoli da autostrada, e soprattutto senza le luci della ribalta, ma a queste due proprio delle realtà italiane non frega nulla, meglio avere dimostrato per tutta la vita di essere filojidahiste come si vede bene dalle immagini sia dal loro atteggiamento precedente e dalla classica kefiah che indossavano anche al loro rientro in Italia.

Vanessa e Greta, prima, durante e dopo il loro rapimento

Vanessa e Greta, prima, durante e dopo il loro rapimento

Sì papà Marzullo spetta a voi pagare il riscatto e non ai poveri italiani, anche perché non dimentichiamo che in italia durante i rapimenti è proibito ai parenti trattare economicamente e i loro beni vengono messi sotto sequestro, quindi se è una legge costituzionale non trattare coi rapitori, questo vale anche per gli italiani all’estero, per cui siete voi che dovete pagare e non noi e prossimi morti che ne deriveranno.

 

Adriana Bolchini

*) chi possiede anche una minima esperienza sul linguaggio non verbale, poteva leggere il sarcasmo disprezzoso che aleggiava sul volto delle due, meno mimetizzato da Greta, che per poco non sarebbe finita a scompisciarsi dalle risate, infatti appariva proprio che dicessero nel segreto del loro inconscio, ve l’abbiamo fatta, ci siete cascati!  Così scusarsi non costa nulla.

 

kit di sopravvivenza portato in Siria da Vanessa e Greta

kit di sopravvivenza portato in Siria da Vanessa e Greta

Ecco i kit di beneficenza portati in Siria da Vanessa e Greta – immagini prese Da Il Giornale

 

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

17 Responses to L’ARROGANZA TRAVESTITA DA BENEFICENZA

  1. Ma quanto disgustosamente arrogante e ritardato è l’autore di questo articolo? State pure tranquilli, solo i dementi in Italia sono con voi, il problema è che ce ne sono tanti, ma è un problema risolvibile. Qualunque cittadino italiano sano sa che un singolo capello di Greta&Vanessa, nonostante gli errori commessi, vale centomila volte di più di voi e di tutti gli imbecilli che vi danno retta, messi assieme. Ma morite male merdacce, l’Italia non ha bisogno di voi, voi anzi non siete degni d’essere italiani.

    Franco
    14/02/2015 at 18:59
    Rispondi

    • Caro Franco alias Marcello, a rivàaaa a cagààaaa…

      Lisistrata
      14/03/2015 at 17:08
      Rispondi

  2. Che lurida merdaccia minorata e arrogante ch’è l’autore di questo articolo. Ogni Italiano vero, intelligente e sano di mente sa che Greta e Vanessa valgono mille volte più di questo schifo di gente.

    Marcello
    15/02/2015 at 10:32
    Rispondi

    • Anche con te voglio essere gentile, quindi ti rispondo semplicemente come al tuo compare: ma va a cagàaaaa…..

      Lisistrata
      14/03/2015 at 17:06
      Rispondi

  3. Luridi vermi, andate a morire ammazzati, viva le volontarie italiane.

    Tonio
    15/02/2015 at 12:59
    Rispondi

    • A te lo dico in milanese: ma va a cagàaa….. e sono ancora gentile

      Lisistrata
      14/03/2015 at 17:06
      Rispondi

  4. L’unica arroganza qui è quella della vecchia rincoglionita sputasentenze che si fa chiamare “Lisistrata”. Un altro esempio dell’italiano/a modello, ignorante, stupido/a, arrogante, morto/a dentro. Necessita essere imbecilli per pensare che 20 centesimi a cittadino vadano influire sulla sanità. Per fortuna il tempo è galantuomo, i vecchiacci incartapecoriti come “Lisistrata” tra vent’anni saranno sottoterra, e persone splendide come Greta e Vanessa saranno ancora con noi, nonostante il vostro colpvole livore.

    Armando Marchesi
    19/02/2015 at 16:24
    Rispondi

    • Ma a te lo dico direttamente: sei scemo? Quali 20 centesimi? Sai quante morti costeranno quei milioni dati ai guerriglieri di allah? O non ti importa di nulla? Basta siano gli altri a morire. Abbiamo realtà italiane piene di bambini che stanno iniziando a fare la fame e molti che già la fanno da tempo, se volevano aiutarei bambini potevano aiutare questi invece che portare il kit per il terrorista in Siria, fingere il rapimento per pagare quelle merdaccer che stanno massacrando donne, bambini, gay e chi più ne ha più ne metta.

      Lisistrata
      14/03/2015 at 17:05
      Rispondi

  5. Greta e Vanessa sono due “figlie di papà”, come le chiama lei, che a differenza della massa di figli di papa buoni solo a ubriacarsi, drogarsi e fregarsene del prossimo (probabile che a questa descrizione, se non peggio, rispondano i suoi nipoti, visto l’esempio che avrà saputo dar loro), hanno voluto cercare di aiutare gli altri, cosa che evidentemente lei non è capace nemmeno di concepire. Dica, lei penso che si pisci in letto non per l’età giovane ma per quella anziana, il pannolone lo mette?

    Marco Merloni
    20/02/2015 at 14:06
    Rispondi

    • Certo che lo metto e allora? Anche tu della serie un solo neurone? Non sto nemmeno a ripetermi con chi non vuole capire.

      Lisistrata
      14/03/2015 at 17:03
      Rispondi

  6. Noto che nel suo avatar lei dichiara il suo sostegno ai cristiani copti. Per curiosità, lei si considera cristiana? Spero di no. In caso contrario, mi sento in dovere di avvertirla che lei è tutto meno che cristiana. Il cristianesimo consiste soprattutto nell’aiutare il prossimo, cosa che le due ragazze da lei tanto odiate stavano cercando di fare, e non nel gettare odio contro gli altri. Si rilegga il Vangelo, magari l’aiuterà. Qualora lei si ritenesse effettivamente cristiana e pensasse che essere cristiani consista nel fare quello che fa lei, stia pur tranquilla, che, se ci crede davvero, un giorno Qualcuno terrà conto anche di questo.

    Pietro Locardelli
    21/02/2015 at 16:03
    Rispondi

    • Tanto per cominciare io non odio nessuno, riporto solo la realtà, sai quante morti provocheranno i denari dati ai guerriglieri Allah? E’ questa la carità Cristiana di cui fai tanto vanto? Ebbene io non sono cristiana, ma agnostica, eppure ciò non toglie che ho gli occhi e il cervello per sapere cosa succede al mondo e so che i cristiani sono fra i più perseguitati dagli islamici nel mondo e tanto per tua informazione ho anche fatto un congresso mondiale con i pachistani cristiani perseguitati, massacrati e assassinati nel loro paese all’interno del Vaticano. Non c’è bisogno di appartenere a una religione per capire cosa succede al mondo. Stai tranquillo tu, io non credo ne nell’inferno ne nel paradiso, ma credo nel male e nel bene che fa l’uomo e contro il male dell’uomo che mi batto. Che fanno invece i cristiani per difendere i loro simili? Non sono mossi nemmeno da pietà. Vergognati per loro tu che sei cristiano.

      Lisistrata
      14/03/2015 at 17:01
      Rispondi

  7. Dovresti baciare la strada su cui queste ragazze camminano, lercia megera. Ma muori male.

    Amedeo Mulloni
    24/02/2015 at 15:02
    Rispondi

    • Ma perché non mi fai strada tu? Deficiente che non sei altro, lo sai che sono andate con il kit del terrorisata, altro che salvare i bambini della Siria, non si va a mettersi da una parte o dall’altra quando un Paese brucia per una guerra interna fraterna. ma con che c**** di cervello ragioni, oltre che offensivo, visto che megera ci sarai tu e tua madre e le tue sorelle se ne hai c***ne!!

      Lisistrata
      14/03/2015 at 16:56
      Rispondi

  8. Che schifo d’individuo ha scritto questa roba? Ignoranza – l’FSA supportato da loro non è un gruppo islamista -, volgarità, semplice stupidità. Tipicamente l’odio scatenato da chi, schifo di persona e cosciente d’esserlo, si arrabbia contro chi con l’esempio mostra di essere migliore lui. Ma tornatene nella fogna da dove ti hanno buttato fuori per disgusto…

    Michele
    27/02/2015 at 14:05
    Rispondi

  9. Che schifo, quanto rancore, veleno, ignoranza, stupidità, superficialità e falsità. Avercene di persone come loro, e non avercene, di “persone” come te.

    Piergiorgio
    06/03/2015 at 18:16
    Rispondi

    • carissimo Piergiorgio sei proprio un demente, non mi viene in mente altro.
      Avercene come loro? Lo sai che in nessuna parte del mondo entrano i clandestini senza un soldo e senza lavoro, perché sottraggono il lavoro, la casa le spese sociali ai nativi? Prova a ragionare se hai ancora un solo neurone nel cervello.

      Lisistrata
      14/03/2015 at 16:54
      Rispondi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *