PER GLI SFOLLATI SARDI SOLO UN’ELEMOSINA DALLO STATO

Filed under: Catastrofismo,Clima,Cronaca,Sperperi |
il disastro dovuto al maltempo e all'incuria pubblica in Sardegna

il disastro dovuto al maltempo e all’incuria pubblica in Sardegna

  Agli sfollati in seguito all’esondazione del fiume sardo che aveva già distrutto il ponte nel nuorese e che non ha mancato di fare il suo “cattivo dovere” durante questo maltempo annunciato e non prevenuto, come avrebbe dovuto essere visto che due anni fa era già avvenuta una situazione tragica simile e sarebbe bastato adottare misure preventive, come il pulire il letto del fiume, fortificarne le sponde, e soprattutto rifare il ponte crollato seguendo nuove norme di sicurezza, lo stato riconosce 200 euro al mese pro capite, per la bellezza di ben 6 mesi di aiuti economici.

Una carità che è decisamente molto inferiore a quanto lo stato devolve per il mantenimento degli immigrati clandestini e richiedenti asilo ospitati in hotel da 3 e 4 stelle, completamente mantenuti fino al vestiario e ai piccoli vizi come il fumo.

E’ una vergogna nazionale che non ha mai fine e il resto dell’Europa sta facendo ancora di peggio contro i suoi cittadini.

Adriana Bolchini – Lisistrata

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *