Londra, ex sindaco Johnson: «LA UE ha stessi obiettivi di Hitler»

Filed under: Europa |

Boris-Johnson

Nuove dichiarazioni a tinte forti dell’ex sindaco di Londra Boris Johnson, alla guida del movimento per l’uscita della Gran Bretagna dalla Ue con il referendum del prossimo 23 giugno: in un’intervista il politico conservatore ha dichiarato che l’Unione europea cerca di emulare il dittatore nazista Adolf Hitler creando un superstato.

Unione europea persegue «con metodi diversi» lo stesso obiettivo di Hitler: unificare l’Europa sotto un’unica «autorità», ha detto l’ex sindaco conservatore di Londra, Boris Johnson, in un’intervista al Sunday Telegraph.

«Napoleone, Hitler e altre diverse persone ci hanno provato, ed è finita tragicamente. L’Ue è un tentativo di fare lo stesso con metodi diversi», ha dichiarato Johnson, promotore dell’uscita della Gran Bretagna dall’Unione.

Ma, ha proseguito, i «disastrosi» fallimenti di Bruxelles hanno alimentato le tensioni tra gli Stati membri e permesso alla Germania di accrescere il proprio potere, di influire sull’economia italiana e di «distruggere» la Grecia.

“Di fondo ciò che manca è l’eterno problema, non c’è una fedeltà sottostante all’idea d’Europa. Non c’è una singola autorità rispettata o compresa da tutti. E questo causa un enorme vuoto democratico“.

Johnson è tra i leader della campagna per il “no” alla Ue, Cameron è a capo dello schieramento per il “sì”. I due campi al momento sono al 50% ciascuno nei sondaggi. Un sondaggio pubblicato oggi indica però che Johnson è considerato più credibile di Cameron sul tema dell’Europa. Il 45% degli intervistati dice di fidarsi più Johnson che di Cameron, solo il 21% afferma di considerata il premier più credibile del suo rivale, secondo un sondaggio ComRes per il Sunday Mirror e l’ Independent.(fonte Afp)

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *