MI SONO COMPERATA LA FUORI SERIE

Filed under: Annunci e Comunicati,EDITORIALI,In evidenza,Mobilità |
VICTORY PRIDE E DUO ECOSAN

VICTORY PRIDE E DUO ECOSAN

Una volta tanto, cari amici di Lisistrata e Di facebook ho voluto pensare a me e così sono passata dalla mia “trabiccolina” Victory Pride a cui devo dire grazie, per il buon servizio che mi ha fatto fino ad ora, ad una vera fuoriserie.

La fuoriserie che ho appena acquistato si chiama DUO ECOSAN e trovate le sue specifiche approfondite su alcuni video pubblicati su  you tube ove è spiegato chiaramente che si rivolge a persone disabili o anche anziane che hanno scelto di rendersi la vita un po’ più comoda.

Adriana Bolchini con duo ecosan

Adriana Bolchini con la sua nuova fuoriserie duo ecosan

Adriana Bolchini con il suo duo ecosan

Adriana Bolchini con il suo fuoriserie duo ecosan

Adriana Bolchini con la sua nuova fuoriserie DUO ECOSAN

Adriana Bolchini con la sua nuova fuoriserie DUO ECOSAN

Non lasciatevi ingannare dalla mia fotogenia e dalla mia presenza, in realtà purtroppo soffro di alcune sindromi che grazie al mio carattere combattivo riesco anche a mascherare e superare riuscendo a convivere con i mei problemi così da sembrare “normale” Voi che ne dite dellafuor iserie?

L’ho subito inaugurata andando con un’amica – si perchè il DUO è in grado di portare due persone- in un centro commerciale, nel quale sono entrata comodamente girando fra i viali dei negozi e i piani di cui il centro è dotato, permettendomi anche di andare in una piadineria a festeggiare il nuovo acquisto.

‘L’altra sera invece, faceva un po’ freddo ed aveva piovuto da poco, quindi eccomi sulla mia “nuova fuoriserie” al coperto dalla pioggia e anche un po’ dal freddo mentre sono per strada a Milano.

Adriana Bolchini la sera con pioggia al ritorno verso casa

Adriana Bolchini la sera con pioggia al ritorno verso casa

Vi faccio qualche esempio:

  • Le utilitarie normali costano anche meno di 10.000 euro, ma poi sono una cambiale per la benzina, il bollo, l’assicurazione obbligatoria ed anche peri furto e incendio, e se non possedete un box il garage per tenerla al sicuro la notte e d’inverno, mentre il duo ecosan come vi dimostrano le fotografie lo posso tenere anche in cortile a fianco del mio portoncino d’ingresso e quando lo devo caricare lo sposto di pochi metri e lo avvicino ad una semplice presa di corrente 220, come quella che tutti abbiamo in casa e che io ho anche sul balcone, e che quindi me lo ricarico con una minima spesa.
  • Le automobili elettriche hanno dei costi d’acquisto, decisamente superiori e poi hanno delle limitazioni per il problema della carica, che si trova con difficoltà anche in una città come Milano, inoltre valgono tutti gli altri obblighi delle auto a benzina.
  • Quando le strade sono impraticabili, se i marciapiedi sono abbastanza grandi con il DUO invece ci posso salire e transitare, purchè ovviamente rispetti i pedoni e quindi riduco di velocità, e con le automobili non sipuò fare.
  • La velocità del DUO è certamente inferiore a quella delle automobili ma per circolare in una città credetemi se vi dico che è più che sufficiente la velocità e l’autonomia che è in grado di offrire, quindi posso dirmi tranquillamente soddisfatta del mio nuovo acquisto.
  • Se volete approfondire le informazioni che vi ho dato qui, oltre a controllare i video pubblicati su you tube vi consiglio di telefonare direttamente all’azienda al numero verde 800 180 670 o se lo preferite parlate pure con il titolare Signor Fabio Generali 3557318007.
il duo parcheggiato vicino al portoncino d'ingresso nel cortile e a pochi metri dal balconcino su cui c'è la presa di corrente elettrica

il duo parcheggiato vicino al portoncino d’ingresso della mia scala, dentro il cortile e a pochi metri dal balconcino su cui c’è la presa di corrente elettrica

Grazie per avermi prestato attenzione, ci sentiamo quando pubblicherò il prossimo editoriale su lisistrata.

ADRIANA BOLCHINI – LISISTRATA

 

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *