Casa popolare a marocchini, Raggi: “forte indignazione per le proteste dei residenti”

Filed under: Immigrazione |

 

raggi_m5s

La sindaca di Roma Virginia Raggi ha espresso “forte indignazione” per quanto accaduto oggi a San Basilio dove decine di residenti hanno impedito che una famiglia di origine marocchina prendesse possesso della casa popolare che gli era stata assegnata. “Un gesto vergognoso per Roma e per i cittadini romani”, secondo Raggi che vuole incontrare la famiglia in questione e per questo si metterà in contatto con loro. Intanto in Campidoglio si lavora per trovargli un alloggio alternativo.

“Quanto è avvenuto oggi nel quartiere San Basilio è inaccettabile. La vicenda di oggi rappresenta un episodio di profondo degrado morale e civile, una grande sconfitta per la nostra città. Ci attiveremo perché la legalità venga garantita, anche in questo caso”. Lo dichiarano gli assessori capitolini Laura Baldassarre (Comunità solidale) e Andrea Mazzillo (Bilancio e Patrimonio). “Non possiamo tollerare ‘zone franche’ in cui il diritto viene scavalcato da forme organizzate di violenza e intimidazione”. ANSA

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

2 Responses to Casa popolare a marocchini, Raggi: “forte indignazione per le proteste dei residenti”

  1. Possibile che nessuno veda quel che ci sta dietro l’invasione islamica? Essa viene favorita dalla Chiesa, dalla sinistra e dalla Casta. Quando l’Italia e l’Europa ospiteranno una percentuale islamica adeguata, cominceranno le rivendicazioni pretestuose, ci saranno disordini e guerra civile. Chi sarà chiamato a mediare? Ma è evidente: il Papa . Lo slogan è già pronto: TANTE RELIGIONI; UN DIO SOLO.La Chiesa ha dovuto cedere il potere temporale ed ora si sente ignorata e declassata, quale migliore occasione per riprenderselo anche a costo di dolore, sangue e morte?
    Spero di sbagliarmi, ma….

    Eugenio Grigoletti
    13/12/2016 at 15:28
    Rispondi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *