HO SCOPERTO IL CRITERIO USATO DAL PARLAMENTO PER AUMENTARSI I BENEFICI

Filed under: Economia,EDITORIALI,Interni |
un esempio di come sono stati ridotti molti italiani dagli ultimi governi a partire da quello tecnico in poi

un esempio di come sono stati ridotti molti italiani dagli ultimi governi a partire da quello tecnico in poi

Viene calcolato il costo totale di quanto quel beneficio aggiuntivo a quelli già esistenti, come assicurazioni, diarie, cure mediche specialistiche, comprese operazioni che la mutua non riconosce alle persone normali, cone il semplice aggiustare i denti cariati, o altro e persino le spese per gli immigrati, viene a costare nel suo complesso.

l’importo che si ottiene viene ripartito fra tutti gli italiani per comprendere quando inciderà sulla loro economia, visto che ogni spesa in più andrà inevitabilmente a diminuire qualcosa di cui loro usufruiscono, come le cure mediche, medicine, operazioni tolte dalla lista medica, pensioni al di sotto della vivibilità, costi scolastici e altre spese generali.

Dato che l’importo ottenuto si traduce in pochi euro pro capite, il parlamento procede ad emettere le nuove leggi pro-domo-sua intanto viene considerato che il minimo costo procapite può essere sopportato.

I parlamentari si dimenticano di capire che se la spesa si traducesse anche in sole 5 euro al mese, per i loro emolumenti è una bazzecola, ma per chi è vicina alla miseria invece sono una disgrazia assolutamente insopportabile.

Infatti togliete 5 euro a chi percepisce una pensione minima di 500 euro al mese che non bastano nemmeno per pagare: affitto, luce, gas e fare la spesa o peggio vive in qualche ostello o per strada, porta a doversi rivolgere alle associazioni caritatevoli che possono almeno sfamarti, ma questo toglie ogni barlume di dignità alle persone, che non sono mai state abituate a vivere di carità, ma del proprio lavoro e alla fine porta alla disperazione totale. che non raramente conduce anche al suicidio, di cui tutti i parlamentari che hanno votato per aumentarsi i loro privilegi sono colpevoli.

Ebbene questi calcoli sono calcoli criminali e gli italiani ne sono le vittime che non hanno nemmeno il diritto di obiettare perchè ogni obiezione viene tacciata di razzismo ed è assolutamente criminale un atteggiamento di questo genere da parte di uno stato che dovrebbe essere al servizio dei propri cittadini e non persecutore, come sta accadendo da troppo tempo ed oltre a tutto ora stanno anche censurando completamente il web perché le nostre proteste ci possano far tacere una volta per sempre proprio come fanno gli islamici che sono dei taglialingua. Per chi pubblica notizie che secondo il loro (non si sa di chi, forse della magistratura) sono allarmanti anche se vere, possono essere processati e condannati al carcere, mentre rapinatori, violenti ed assassini, ladri e picchiatori nonvengono quasi mai confermati gli arresti, anche se la polizia li ha arrestati sul fatto, quindi i violenti e i criminali: fuori, chi ha delle idee o delle conoscenze sui fatti, se li vuole esprimere: dentro!

Adriana Bolchini – Lisistrata

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *