IMMIGRAZIONE CAPITOLO 3

Filed under: EDITORIALI,Immigrazione,In evidenza,Strategia,Tribalismi,Violenze |

 Immigrazione, integrazione, invasione e culture supremaziste

Emigrazione degli italiani verso USA e paesi americani fra il  1900 e il 1920

Emigrazione degli italiani verso USA e paesi americani fra il 1900 e il 1920

immigrazione clandestina e selvaggia con vittime e supremazisti

immigrazione clandestina e selvaggia con vittime e supremazisti

Non ho potuto farlo con l’articolo 2 per mancanza di spazio e lo faccio oggi con il n. 3, perchè sono abituata a mantenere la parola data, alla quale vi aggiungo un terzo collage di immagini molto significative.

Immigrati clandestini e alcune delle loro violenze stanno a testimoniare che siamo vittime di un'invasione

Immigrati clandestini e alcune delle loro violenze stanno a testimoniare che siamo vittime di un’invasione

La nostra emigrazione, può a diritto chiamarsi emigrazione, infatti vedete le persone, fra le quali tantissime donne e bambini che cercano di esportare non soltanto la propria persona, ma una certa dignità, nell’essere vestiti e nel comportamento assunto in modo ordinato e non prevaricatore, nel presentare documenti ed essere disposti al controllo, mentre attendono con pazienza ai porti di partenza le navi, che li porteranno in America o in Canada o in Australia, partenze che avevano prenotato da molto tempo e che hanno pagato di tasca propria, sapendo di fare un viaggio lunghissimo, che durava almeno 1 mese. Arrivati in terra straniera, venivano certamente aiutati e soccorsi, ma anche messi in quarantena per evitare possibili malattie di importazione eppure nessun emigrante italiano si è mai ribellato e mai ha assalito una cooperante sequestrandola o violentandola, perchè sapeva che era giusto accettare la sua nuova condizione entro un Paese che comunque offriva loro nuove possibilità. Infatti non sputavano nel piatto che mangiavano, azl contrario hanno importato nei paesi d’accoglienza le loro eccellenze lavorative, perchè gli italiani che hanno emigrato avevano tutti una specializzazione che è stata apprezzata. QUELLA ERA UNA VERA EMIGRAZIONE
  L’immigrazione odierna che arriva sui litorali italiani,, la possiamo tranquillamente chiamare clandestina e invasione, in quanto nessun immigrato in Italia ha rispettato la benchè minima regola per partire, i loro viaggi non sono lunghi certo un mese, ma possono durare qualche giorno, inoltre sono affidati ad organizzazioni criminali sia per la partenza, che ad organizzazioni altrettanto criminali all’arrivo in quanto lucrano sul numero degli immigrati, che costano agli italiani 35 euro al giorno, mentre agli immigrati arrivano pochi euro, anche se molti vengono ospitati e mantenuti in strutture o in alberghi che hanno anche il coraggio di disprezzare e di distruggere, intanto sanno che in Italia possono permettersi di farlo perchè la magistratura non interviene come dovrebbe. Non raramente le scene di violenza degenerano e addirittura delle cooperanti che li stanno aiutando vengono aggredite e sequestrate o peggio violentate, intanto chi viene da luoghi tribali ove la cultura è solo un miraggio si ritiene libero di fare con le donne ciò che vuole, come se fosse nella giungla da cui proviene. QUESTA E’ UNA VERA INVASIONE. 
Le "nuove culture" di immigrazione volute dalla Boldrini e company

Le “nuove culture” di immigrazione volute dalla Boldrini e company

Ora parliamoci chiaro e senza timore di essere tacciati da razzisti, perchè non si tratta di razza, non è perchè una persona è nera, gialla o rossa il problema, il vero problema è la cultura da cui proviene. Come potete pensare che uomini che vivono nella jungla abbiano avuto una cultura da potersi adattare a una civiltà come quella italiana? A casa loro le donne non hanno diritti, si sposano bambine con mariti che poissono avere più di una moglie e le possono picchiare a loro piacere o violentare intanto le donne hanno solo obblighi e doveri, mentre gli uomini hanno il diritto di prevaricare sempre e comunque, Quante donne africane abbiamo dovuto sentire per le violenze sessuali di cui sono state vittime? Come le donne degli Afghani o dei Pakistani che vengono addirittura acidificate, mutilate o assassinate, per diritto dei loro mariti.  Ora queste culture della violenza contro le donne, non bastasse già la nostra di violenza, viene enormemente ad essere aumentata perchè questi “baluba” -è quello che sono- si ritengono nel diritto di farlo e non importa se si trovano davanti una 12enne o una 70enne, ciò che conta è sfogare le loro voglie sessuali sulla femmina che ha la disgrazia di trovarsi sul loro cammino. Qualcuno dei buonisti del cavolo vuole provare a fare lo sforzo di allargare la mente anche nel comprendere le culture differenti e l’impossibilità di integrarne alcune, mentre con altre non è un problema, che importa se una persona è nera o bianca? A noi italiani non importa siamo stati abituati agli eritrei, ai somali, ai cinesi ed ai filippini, che per decenni sono venuti in Italia a vivere e si sono tranquillamente integrati mettendo su famiglia anche con coniugi italiani. 

La situazione è diventata ingovernabile, e non si può trasferire il rispetto della legge e della cultura italiana di botto dentro il cervello di chi non è predisposto perchè per evolversi occorrono secoli e non una decina d’anni, come pensa stupidamente la Boldrini e le altre stronze derl parlamento italiano ed europeo, che di cultura proprio sono allo stesso liverllo dei “baluba” che ci impongono, ecco perchè per loro è normale, il loro quoziente di cultura è talmente infimo da far loro sembrare professori anche quelli che fino a ieri abitavano nella giungla e vivevano semplicemente mangiando i frutti della terra e cacciando gli animali selvatici. Oggi cosa credono le Boldrini e le sue accolite? di poterli trasformare in operai metalmeccanici o in semplici falegnami o anche soltanto in muratori? Ma manco per niente, restano quello che sono in Africa o in Afghanistan, sono le donne quelle su cui grava tutto il peso del mantenimento dell’uomo e non il contrario. 

Stupide ignoranti che non siete altro ma che sedete sui più altri scranni della Camera e del Senato, ma volete aprire gli occhi? O siete soltanto capaci di incamerare gli enormi emolumenti che ci state rubando senza meritarli nemmeno un poco? Vigliacche!!!

Non vorrei che un giorno doveste aprirli i vostri occhi perché una delle vostre figlie ha subito il destino di molte sfortunate italiane, cioè è stata rapita e violentata, stuprata da un branco di assatanati di sesso, abituati a usare e sfondare le donne, fino a farle morire di fatica, intanto per la loro cultura la donna vale meno di niente!

ADRIANA BOLCHINI – LISISTRATA

 

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *