TUTTI I CITTADINI ITALIANI VENGONO TRUFFATI DAI FORNITORI DI LUCE E GAS

Filed under: Economia,EDITORIALI,Sperperi |
telefono che squilla

telefono che squilla

Suona il telefono….  quando si risponde si scopre chi c’è dall’altra parte e 9 volte su 10 è un fornitore di luce e di gas che ci comunica di aver preso visione delle nostre bollette che paghiamo e più del dovuto e che loro invece sono in grado di fornirci tutto a un prezzo decisamente inferiore.

Ma non esisteva la privacy? O è qualcosa di adattabile da usare secondo le necessità del più forte o furbo? E attenzione: guai a se si osa obiettare che si è iscritti in quella lista di siti nei quali rifiutate le offerte telefoniche, ma loro insistono e se vi va bene, tutto ci conclude con un vaffa……

aziende fornitricidiluce-gas e compartecipate varie - governo a parlamento dannosi

aziende fornitricidiluce-gas e compartecipate varie – governo a parlamento dannosi

Se invece la suadente voce dall’altro lato del telefono ci prende in un momento di debolezza e ci convince a prendere in mano e a leggere le bollette di luce e gas pagate; GUAI A NOI! quasi certamente con un abile gioco di copia-incolla metteranno i vostri dati che naturalmente si leggono a voce, su un nuovo contratto luce e gas che ci arriverà immancabilmente, ma i guai non sono finiti, perchè con il vecchio fornitore da cui nemmeno si pensava di andarsene ci verranno addebitate delle penalità, per aver cambiato operatore ed anche se si reclama al telefono, o tramite mail o tramite fax, purtroppo il DADO E’ TRATTO, non si può fare più nulla perchè l’inganno è stato condotto a norma di legge.  

Così gli italiani continuano a prenderlo nel di dietro, l’ennesima volta e tutto questo grazie a un governo, a u parlamento e a un senato di perfetti imbecilli che emanano leggi a loro dire “liberali” senza nemmeno rendersi conto delle conseguenze che genereranno quelle leggi malfatte o per ignoranza o per furbizia, visto che molte agenzie di luce e gas sono le famose “compartecipate”

Meno male che non hanno potuto toccare la costituzione altrimenti saremmo stati del tutto finiti. Ma è anche grave l’atto anticostituzionale che il governo Renzi ha messo in campo obbligando gli italiani a pagare la RAI sulle bollette della luce, che con questo balletto continuo si complica ancora di più

Quando vi capiterà e vi capiterà che questi venditori luce e gas vi chiamino al telefono, vi consiglio di chiudere immediatamente la telefonata senza aprire bocca, per evitare che le vostre parole vengano usate contro di voi oppure non riuscirete pià a liberarvi dalla gabbia in cui vi hanno ficcato, condannandovi a vita.

A me sono arrivati addirittura a sostenere che l’Enel con la quale ero aabbonata era una Enel falsa, loro “al di là del telefono” erano l’Enel vera e bastava una mia piccola dichiarazione sul fatto che avrei accettato a rientrare e il contratto con loro si sarebbe concluso a mio vantaggio (a loro dire) poichè nel frattempo ero stata veramente cancellata dall’Enel, ma io non avevo fatto alcuna richiesta in merito ed ora sono nella cacca più totale.

Qualcuno sa dirmi come si può controllare chi c’è all’altro capo di un telefono? Come si fa ad essere sicuri e a rilasciare dichiarazioni che vengono usate come se fossero atti notarili?

A questo punto capisco perchè gli zingari hanno ragione a non allacciarsi ufficialmente alla luce e al gas, visto quello che succede ai cittadini italiani, loro gli zingari ovviamente, non sono coglioni come noi e non pagano ciò che non è dovuto.

Vorrei denunciare il parlamento italiano per averr fatto delle leggi che permettono a molte aziende di imbrogliare gli italiani e poi parlano di vechietti truffati, altro che vecchietti truffati, siamo tutti truffati e ne abbiamo le ovaie piene.

Se qualcuno vuole potremmo fare un’interpellanza parlamentare e scrivere anche ai senatori, oltre che al governo, ma non si può farlo in 4 o 5 gatti, bisogna farlo in numero consistente e tutte le volte che ho fatto manifestazioni o ho invitato a prendere iniziative sono rimasta sola, quindi io ci provo se volete scrivetemi a lisistrata@lisistrata.com, faremo qualcosa per difenderci, altrimenti pazienza, continuiamo a prenderlo nel retto felici e contenti.

Adriana Bolchini – Lisistrata

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *