Merkel difende la sua politica sui migranti: nel 2015 scelta giusta

Filed under: Europa,Immigrazione,Strategia |

 

All’indomani del summit sui migranti a Parigi, in cui ha sposato la posizione dell’Italia, la cancelliera tedesca Angela Merkel è tornata sul tema difendendo la sua politica di apertura sui rifugiati messa in atto nel 2015. “E’ stato importante e giusto accogliere quelle persone in quelle circostanze eccezionali. E oggi è altrettanto giusto trovare delle strutture di accoglienza sostenibili e a lungo termine”, ha dichiarato la cancelliera tedesca da Berlino.Merkel è in campagna elettorale: e sul tema dell’immigrazione guarda all’elettorato di sinistra, nonostante i sondaggi per le elezioni del 24 settembre in Germania la diano vincente con quindici punti di vantaggio sulla Spd.

Nonostante la sua politica centrista moderata e le posizioni di cooperazione con gli alleati europei ribadite a Parigi, Merkel ha annunciato oggi che tuttavia chiederà che i controlli alle frontiere nell’area di libera circolazione di Schengen vengano prolungati oltre la scadenza fissata per novembre.Nel 2016 Austria, Danimarca, Germania, Svezia e Norvegia hanno reintrodotto il controllo dei documenti ai confini e sono stati autorizzati a prolungare la misura a causa del massiccio arrivo di migranti.

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *