Strage a Las Vegas: 50 morti, il killer si sarebbe suicidato

Filed under: Stati Uniti |

Stephen Paddock, l’autore della strage della scorsa notte a Las Vegas, si sarebbe suicidato.

“Crediamo che l’individuo si sia ucciso prima della nostra irruzione” ha dichiarato lo sceriffo Joe Lombardo, in conferenza stampa. Lo sceriffo ha poi confermato che oltre 50 persone sono morte e oltre 400 sono rimaste ferite. Nella stanza d’albergo da cui Paddock ha aperto il fuoco sulla folla, sono state trovate circa dieci armi, ha aggiunto.

La polizia è anche “convinta, ma non sicura al 100%”, di aver localizzato Marilou Danley, una donna che viveva con il killer.

Secondo varie testimonianze, Paddock, un uomo bianco 64 anni originario del Nevada, avrebbe sparato raffiche di mitra dalle finestre di un piano alto del Mandalay Bay Hotel, probabilmente il 32esimo, sugli spettatori riuniti in un’arena all’aperto per l’ultima serata del festival di musica country Route 91 Harvest.

I video pubblicati sui social media mostrano il panico degli spettatori, che poco dopo le 22 locali, fuggono dalla platea sotto le raffiche di mitra. ASKANEWS

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *