Milano: immigrato del Camerun prende a sprangate un passante senza motivo

Filed under: Milano e Lombardia |

I carabinieri hanno arrestato un 32enne di origine camerunense con l’accusa di tentato omicidio perché a colpi di spranga e senza motivo ha sfondato il cranio a un 31enne che stava aspettando il tram. E’ successo a Milano all’angolo tra Via Ripamonti e Viale Sabotino. E la città ripiomba, ma per poche ore, nell’incubo Kabobo, il ghanese che nel 2013 uccise tre persone incolpevoli a colpi di piccone.

A chiamare il 112 è stata una ragazza che ha visto l’africano scendere da un tram in stato di alterazione. L’uomo ha prima preso a calci un bidone della spazzatura e poi si è procurato un’asta di metallo divelta da una transenna mobile. Con questa asta di ferro di 80 centimetri, il camerunense ha colpito alle spalle con grande violenza alla testa una persona di origine serba che stava ascoltando musica in cuffia.

Quando la vittima è stramazzata al suolo, il camerunense gli ha inferto altri due colpi al capo, fino a quando sono intervenuti dei passanti a fermarlo. L’aggressore si è poi allontanato verso Via Ripamonti, dove è stato bloccato dai carabinieri che lo ha disarmato e arrestato.

Il 31enne serbo, incensurato e lavoratore a Milano, è stato trasportato in codice giallo all’ospedale Policlinico dove è ricoverato in prognosi riservata in attesa di un intervento chirurgico: ha riportato diverse fratture multiple alla teca cranica e ferite al capo ma non è in pericolo di vita.

L’arrestato è risultato essere regolarmente soggiornante in Italia, residente nel Trevigiano ma con alcuni precedenti ed è disoccupato. L’uomo non ha dato alcuna spiegazione del suo gesto.

http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/lombardia/milano-torna-l-incubo-kabobo-immigrato-camerunense-spranga-passante-senza-motivo_3119250-201802a.shtml

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *