RIPORTIAMO A CASA TUTTI I NOSTRI SOLDATI E FERMIAMO L’ARRIVO DEGLI IMMIGRATI CLANDESTINI

Filed under: EDITORIALI,Foto gallery,In evidenza,Sperperi |

Feste della Repubblica 2013-2014RIPORTIAMO A CASA TUTTI I NOSTRI SOLDATI E FERMIAMO L’ARRIVO DEGLI IMMIGRATI CLANDESTINI L’ESERCITO E LA MARINA SI DEBBONO OCCUPARE DEGLI ITALIANI E DELLA PROPRIA PATRIA

Dalla valle d’Aosta alla Calabria, dal Piemonte alla Sardegna viviamo in un paese alluvionale e soggetto a smottamenti sismici che non smetteranno mai di accadere in quanto fanno parte della geologia del Paese Italia che viene per altro peggiorata dall’incuria verso la prevenzione, che i governi nazionali e locali hanno sempre evitato di attuare anche dove potevano e dovevano perché i soldi per gli studi sul territorio sono sempre stati spesi per mantenere le varie commissioni di studio, rivelatesi inutili, in quanto non sono stati mai adottati i principi di prevenzione necessari ad evitare o almeno arginare gli eventi più catastrofici.

Nubifragi inondazioni nubifragi inondazioni

Abbiamo avuto in tempi molto lunghi una serie di terremoti che si sono spostati dall’Emilia Romagna, all’Abruzzo e ora si trovano nelle Marche, ma questo proprio non tocca il cuore di chi ci governa? Non capisce che gli italiani hanno bisogno di aiuto e non di dispensarlo soprattutto a chi non ha mai versato n solo centesimo per le tasse e le spese sociali, mentre ai terremotati vengono inflitti regimi di pagamento assurdamente punitivi, per chi nella vita ha perso tutto e poi ci meravigliamo della quantità di suicidi che accadono nel nostro paese?strage di stato degli italiani

In Italia le scuole sono almeno al 70% fuori norma, così quasi tutti gli edifici pubblici, molte delle caserme di polizia per la sicurezza dei cittadini sono state dismesse, il personale stesso addetto alla pubblica sicurezza ridotto all’osso e alcune forme di sicurezza accorpate ad altre mantenendo nella somma degli accorpamenti un numero di persone insufficienti a garantire la sicurezza, e oltretutto impreparati al lavoro degli accorpati a loro, mentre non dovrebbe essere così, ogni scelta, ogni legge dovrebbe servire a migliorare il Paese e non a peggiorarne le condizioni, ma finchè ci saranno sprechi questo non accadrà mai.

Mancano i soldi persino per gli spray di difesa di cui i poliziotti dovrebbero servirsi contro gli attacchi dei malviventi, o nelle carceri dove subiscono aggressioni quotidiane, invece ne sono stati messi in prova solo alcuni e non si sa che fine hanno fatto e se verranno dati a tutti, mentre tutti i poliziotti dovrebbero possedere anche un teaser, probabilmente ci sarebbero meno morti, ma più sicurezza.

La sanità è in continua fibrillazione per i tagli che vengono continuamente fatti e questi pesano soprattutto sulle spalle degli italiani anziani che hanno anche visto la riduzione delle loro pensioni e i giovani hanno perso la speranza di raggiungere anche una pensione minima vista la disoccupazione tutt’ora fortemente esistente e le forme di assunzione precaria, con stipendi insufficienti per vivere decorosamente e quindi tutti lavoratori non vivono il diritto alla sicurezza del posto di lavoro, ma una continua ansia per la paura di non essere rinnovati alla scadenza.

Se tutto questo non bastasse l’Europa ha aggiunto regole e leggi che hanno penalizzato i nostri agricoltori, i nostri pescatori e gli allevatori, scegliendo i paesi terzi fuori dalla UE per approvvigionare l’Europa a prezzi senza le tasse e le regole per la sicurezza alimentare che invece sono imposte agli italiani.

poveri italiani e immigrati

E ancora un Paese come il nostro che avrebbe la possibilità di investire sul turismo a causa dell’immigrazione clandestina e degli alloggi obbligatori dentro gli hotel che altrimenti sarebbero rimasti vuoti di clandestini maschi in età da lavoro e provenienti da tutti i paesi del mondo, con l’Africa in testa, soprattutto da dove non c’è guerra o fame, perché non dimentichiamo che l’Africa è il continente più ricco in assoluto nel mondo, anche se ci vengono continuamente raccontate delle gran palle sulla povertà degli africani che sono vittime dei loro governanti, dell’ONU e di tutte le associazioni umanitarie affiliate all’ONU che non rispondono ai veri motivi per cui sono state create e mantenute con i soldi dei cittadini del mondo che lavorato e producono, per poi venire sfruttati fino all’osso e colpevolizzati per colpe che non hanno mai commesso.

NON BASTA TUTTO QUESTO PER UTILIZZARE SEMPLICEMENTE UN PO’ DI BUON SENSO? Non è necessario licenziare i nostri militari, basterebbe dirottare quei miliardi che si spendono per le missioni all’estero sulle missioni in Italia per le opere territoriali ed ogni italiano sa quanto ne abbiamo bisogno.

Che ci stanno a fare in Libano per costruire acquedotti o salvare le biodiversità, se anche noi sul territorio italiano abbiamo gli stessi problemi? Che ci stanno a fare in tantissimi paesi dove è stata fatta la “guerra umanitaria” che tante vittime ha mietuto? Portiamoli a casa i nostri stupendi giovani ed evitiamo di perpetuare l’odio con la nostra presenza che viene considerata come un’occupazione ed è la verità visto che siamo lì con il consenso ONU (La più grande associazione criminale al mondo che è nata per motivazioni ben diverse da quelle a cui è stata usate nell’ultimo ventennio.)

E speriamo che nessuno si sogni di partecipare alla prossima carneficina che sta per essere perpetrata contro la Siria e i Siriani, con la scusa delle fantomatiche armi chimiche, di cui tutti i precedenti “dittatori” erano stati accusati, ma poi mai rinvenute. Vediamo di tenere le mani pulite, fuori da questo nuovo crimine, almeno per questa volta.

Adriana Bolchini – Lisistrata

 

RIPORTIAMO A CASA TUTTI I NOSTRI SOLDATI E FERMIAMO L’ARRIVO DEGLI IMMIGRATI CLANDESTINI L’ESERCITO E LA MARINA SI DEBBONO OCCUPARE DEGLI ITALIANI E DELLA PROPRIA PATRIA !

 

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *