TURCHIA – ISRAELE due pesi due misure

Filed under: Foto gallery,Guerre,In evidenza,Medioriente |

ATTACCO AL NORD OVEST DELLA SIRYA

La Turchia attacca Afrin

Il 20 gennaio scorso Erdogan con il suo esercito ha lanciato l’operazione “Ramo d’Ulivo” (è un’evidente presa in giro si fa la guerra con il ramo d’ulivo adesso secondo Erdogan) sulla regione di Afrin, nel nord-ovest della Siria, con numerosi bombardamenti a cui è seguita l’invasione di terra sia dal confine settentrionale con la Turchia, portata avanti da truppe di fanteria e corazzate turche, sia dal confine orientale, che però hanno trovato una difesa abbastanza forte non riuscendo a completare quello che avrebbero voluto. I combattenti che verrebbero nominati Esercito libero, per ovvie motivazioni di ipocrisia, ed evidenti mire espansionistiche, già dal 2017 occupano la striscia di territorio intorno alle cittadine di Azaz, Al-Bab e Jarablus, conquistate con l’aiuto di Ankara nell’ambito dell’operazione Euphrates Shield.

Anche se è un’evidente mira espansionistica, la comunità nternazionale tace……Attacco al confine Syriano da parte della Turchia

LA PALESTINA ORGANIZZA LO SFONDAMENTO DEL CONFINE CON ISRAELE

La “Marcia per il ritorno” ben organizzata dai militanti di Hamas, alla ricerca di uno scontro con Israele e dei soliti martiri palestinesi, venerdì nella Striscia di Gaza in vista del 70 anniversario del riconoscimento dello stato di Israele, e l’allontanamento volontario dei palestinesi, ha generato un bagno di sangue nella parte palestinese, non perché Israele è brutto e cattivo, ma perché 30.000 persone, precedute da un attacco terroristico palestinese verso il confine israeliano, premevano contro i suoi confini rappresentati soltanto dalle fragili strutture, come dimostrano le fotografie dell’attacco ai confini e a quelle che ho aggiunto io nel collage per mostravele meglio.

Non è vero che utilizzano soltanto le pietre, come tutti vogliono credere, ma anche con le pietre che i palestinesi utilizzano, qualcuno dovrebbe ricordare che si può arrivare alla lapidazione, quindi non è che le pietre sono innocue.

La comunità internazionale sollecita una commissione d’inchiesta……

Ma Erdogan dopo tutte le guerre che fa contro tutti, l’occupazione di Cipro, tagliata in due da anni e tutte le vestigia della cristianità distrutte, e le nuove guerre che minaccia contro le isole greche, mentre schiavizza i curdi, li imprigiona e spesso li  manda a morte, inoltre ha anche aggredito con i suoi carro armati il Kurdistan libero, senza contare il massacro che ha fatto di tutti dissidenti in patria, tagliando loro la lingua e impedendo qualsiasi libera manifestazione di dissidenza, si permette anche di dire che Netanyahu è un terrorista, beh se non ha la faccia come il culo lui ditemelo chi ce l’ha?

Adriana Bolchini – Lisistrata

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *