La Gran Bretagna promuove un’alleanza anti-Russia

Filed under: Europa |

La Gran Bretagna utilizzerà una serie di summit internazionali in programma quest’anno per promuovere una strategia completa e rafforzata per contrastare le false informazioni dalla Russia e ripensare il tradizionale dialogo diplomatico con Mosca, dopo la campagna aggressiva del Cremlino nel caso delle armi chimiche usate nel Regno Unito e in Siria. Lo rivela in esclusiva il Guardian

In particolare i diplomatici britannici intendono sfruttare il G7, il G20, i summit Nato e dell’Unione europea per cercare di rafforzare l’alleanza anti-Russia messa in piedi dal ministero degli Esteri britannico subito dopo il presunto e mai provato avvelenamento dell’ex spia russa Sergei Skripal e della figlia Yulia a Salisbury a marzo.

Un responsabile di Whitehall ha spiegato che la risposta russa “su Douma e Salisbury è un punto di svolta” per il ministero e la comunità internazionale deve fare di più, in particolare per contrastare la contro informazione russa e per trovare un “meccanismo per garantire le responsabilità per l’uso di armi chimiche” .I ministri, secondo il Guardian, intendono perseguire una strategia più ampia di contenimento della Russia nei prossimi incontri internazionali sulla cyber security e su possibili nuove sanzioni contro gli oligarchi vicini al presidente russo Vladimir Putin. (askanews)

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *