Concessi i domiciliari a Dell’Utri “preoccupanti condizioni di salute”

Filed under: Giustizia |

Ormai non ci speravo più…. Sarebbero state queste le parole di Marcello Dell’Utri lasciando in mattinata il carcere di Rebibbia dopo che il tribunale di sorveglianza di Roma ha deciso ieri di concedergli il differimento della pena per gravi ragioni di salute.

Dell’Utri, che sta scontando una condanna definitiva a 7 anni di reclusione per (il reato inventato, ndr) di  concorso esterno in associazione mafiosa, sarà da oggi fino al 28 settembre (giorno dell’udienza per discutere la perizia sullo stato di salute del condannato) ai domiciliari nella casa romana del figlio Marco.

L’esponente azzurro potrà uscire di casa, previa telefonata al commissariato di riferimento e competente, solo per sottoporsi ad accertamenti e cure sanitarie. Almeno per ora, non potrà fare telefonate, né ricevere visite, se non quelle dei familiari. Il via libera ai domiciliari, riferiscono i legali, sarebbe dovuto a un aggravamento della situazione cardiaca di Dell’Utri che ha destato in questi ultimi giorni grande preoccupazione tra i legali, i familiari e la direzione del cercare.

A esprimere ”grande soddisfazione oltre che professionale, anche umana, nel vedere una persona anziana e malata trovare finalmente lo spazio per tutelare la sua salute in maniera adeguata al di fuori del carcere” l’avvocato Alessandro De Federicis, che insieme alla collega Simona Filippi difende l’ex senatore. adnkronos

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *