Crolla ponte a Genova: i morti sono 39, tra cui tre bambini

Filed under: Cronaca |

 

A Genova ci sono almeno 38 morti, tra cui tre bambini, per il crollo del ponte autostradale Morandi sul torrente Polcevera. Quindici i feriti, 9 dei quali in codice rosso, non si ha idea precisa del numero dei dispersi,

“Al momento del crollo transitavano 30-35 autovetture e tre mezzi pesanti”.

I soccorritori hanno trovato diversi mezzi schiacciati sotto le macerie con persone morte all’interno. I mezzi coinvolti sarebbero decine. Diverse auto sono incastrate e schiacciate tra le macerie del ponte mentre alcuni mezzi pesanti sono finiti nel torrente Polvecera.

Due dei feriti gravi per il crollo del ponte sono stati travolti nelle loro abitazioni schiacciate dalla struttura. Lo riferiscono fonti mediche dall’ospedale San Martino. Dei due non si conoscono le generalità. Si tratta di una donna di circa 75 anni intossicata dai fumi a seguito di un incendio che ha interessato la sua abitazione dopo il crollo del ponte. Un uomo sui 30 anni ha un importante trauma toracico e un grave trauma cranico. Un terzo ferito, un uomo di 46 anni della Repubblica Ceca, è in codice giallo.

Ci sono oltre 600 sfollati dalle case a ridosso dei punti di caduta del ponte sul greto del Polcevera. E poi la viabilità complicatissima: quel ponte era uno snodo chiave nei collegamenti nord-centro dell’Italia, versante tirrenico, oltre che con il confine francese e unire Levante e Ponente dell’area genovese.

Alcuni testimoni che in auto si trovavano vicino al ponte Morando prima del crollo hanno visto un bagliore sul pilastro del ponte, prima del crollo. Lo potete vedere all’inizio di questo video.

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *