Terrorismo islamico, a giudizio la jihadista Lara Bombonati

Filed under: Terrorismo |

TORINO, 5 OTT – È stata rinviata a giudizio, il 26 novembre davanti alla Corte d’Assise d’Appello di Alessandria, Lara Bombonati, la foreign fighter italiana di 26 anni accusata di associazione con finalità di terrorismo arrestata nel giugno 2017 in Piemonte.

Questa mattina, durante l’udienza preliminare, il gip ha respinto la richiesta di rito abbreviato condizionato a una perizia psichiatrica, avanzata dalla difesa, ritenendola non compatibile con il rito alternativo. “La perizia è indispensabile per accertare lo stato clinico della mia assistita all’epoca dei fatti – spiega il difensore della Bombonati, l’avvocato Lorenzo Repetti – La consulenza del pm Antonio Rinaudo riconosce alla ragazza dei disturbi di personalità che però non incidono sulla sua capacità di intendere e di volere. La nostra consulenza è di parere esattamente opposto”.

La donna, secondo l’accusa, faceva la staffetta tra La Siria e la Turchia per conto delle milizie jihadiste.

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *