Nuova vergogna italiana: ONORE AI TERRORISTI PLURIASSASSINI

Filed under: EDITORIALI,Giustizia,In evidenza |

gliassassinidellabalzerani   Sono venuta a conoscenza di una nuova vergogna italiota, infatti l’ex terrorista delle brigate rosse, Barbara Balzerani pluriomicida, assassina seriale, condannata a svariati ergastoli, che ha già stra-beneficiato della benevolenza idiota delle nostre autorità giudiziarie e politiche, ora fra le tante “cazzate e cattiverie” che noi poveri italiani siamo costretti a ingurgitare e soprattutto nel disprezzo della dignità e del dolore delle famiglie delle vittime di questa terrorista malvagia ed efferata, ancora dovranno subire perché viviamo in uno stato che purtroppo dimostra di affondare le proprie radici politiche di questo ultimo ventennio, nel doloroso periodo in cui il terrorismo rosso aveva impestato tutto il Paese  e quindi non si trattava semplicemente di “compagni che sbagliavano” ma di avanguardie rivoluzionarie che avevano il compito di sovvertire ogni tipo di giustizia e di politica democratica.

Ebbene questi vigliacchi hanno vinto e i loro mandanti siedono nelle stanze del potere, senza alcun rimorso del sangue e del dolore lasciato alle loro spalle o non sarebbe possibile quello che con gli ex terroristi continua a succedere.

n.d.r. Nell’archivio del nostro magazine lisistrata avevamo pubblicato l’elenco dei terroristi riciclati in attività collegate agli uffici e politici, pubblici, alcuni hanno ottenuto persino cariche pubbliche o la possibilità di insegnamento e non raramente sono stati ospiti nelle TV di stato.  Fra l’elenco di questi terroristi   trovate  Barbara Balzerani e potrete ricordare quale tipo di terrorista feroce fosse stata e non sarà difficile che vi domandiate come sia possibile che nel nostro Paese una terrorista del genere così pericolosa per la sua ideologia e le sue azioni,  che ha assassinato moltissime persone sia stata liberata  soltanto dopo 5 anni di carcere, nonostante la quantità di ergastoli accumulati ed è ancora più vergognoso tributarle degli onori pubblici.

Questa è la pagina con l’articolo che si intitola COME TI RICICLO IL TERRORISTA

Adriana Bolchini – Lisistrata

 E’ il COISP che ci ha fatto avere la notizia, quindi vi pubblico il loro comunicato:

TERRORISMO: LA BALZERANI ATTESA COME OSPITE A RUVO DI PUGLIA INIZIATIVA INDEGNA PER CHI AMMINISTRA UNA CITTA’

“Sarebbe molto grave pensare che chi è chiamato ad amministrare la cosa pubblica ed importanti amministrazioni come un Comune non sia in grado di discernere il giusto dallo sbagliato, la rettitudine dall’errore, ed i simboli del bene e della correttezza da quelli dell’inciviltà e della violenza. Se allora si sceglie di mettere in cattedra chi si è macchiato nientemeno che dei più abietti crimini, allora è lecito pensare che quegli amministratori intendano volutamente indicare quel qualcuno come un esempio da seguire o comunque come una persona che abbia qualcosa da insegnare e che meriti una ribalta sostenuta da un Istituzione. E’ inutile trovare qualsivoglia giustificazione o spiegazione, offrire alla Balzerani – il cui nome è inesorabilmente legato agli anni più bui di questo Paese – una vetrina pubblica per il suo tornaconto personale è un comportamento vergognoso e indegno, un’intenzione che deve essere censurata e che non deve concretizzarsi.

In tal senso comprendiamo profondamente e sosteniamo la durissima reazione di Salvatore Berardi, che già troppo ha sofferto e patito per mano degli ignobili terroristi che hanno dilaniato l’Italia per dover subire ancora offese atroci come l’assurda iniziativa in programma a Ruvo di Puglia.

E’ quanto afferma Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, a proposito delle parole scritte su facebook da Salvatore Berardi, figlio del Maresciallo Rosario Berardi, ucciso dai terroristi, il quale ha dato la notizia che “il Comune di Ruvo di Puglia ospiterà il prossimo 5 aprile nella sua città una criminale di nome Barbara Balzerani, condannata alla pena dell’ergastolo per l’omicidio del giudice Minervini, della strage di via Fani, dell’omicidio di Lando Conti (ex sindaco di Firenze) ed altri crimini, per presentare un suo libro!

L’anno scorso – aggiunge Salvatore – fu intitolata una strada proprio a Ruvo a nome di mio padre: Maresciallo Rosario Berardi, Vittima del terrorismo. Nel caso in cui si dovesse verificare questo evento, rispettando la libertà del Comune di fare ciò che vuole, chiederò la revoca della denominazione della strada perché incompatibile con il riguardo che la terrorista Balzerani riceverà dall’Amministrazione Ruvese!”.

“Davvero troppo spesso – insiste Maccari – ci troviamo di fronte ad insane iniziative di Comuni, Province, Università, ed altri Soggetti che svolgono compiti istituzionali del massimo rilievo eppure si prendono la libertà di soprassedere sull’importanza di dare messaggi chiari e precisi ai cittadini, soprattutto ai più giovani. Non è giusto e non è sopportabile dimenticare o consentire che si dimentichi la sofferenza di Vittime inermi della ferocia di persone che dopo qualche lustro pensano di potersi riciclare e di imporsi addirittura agli altri, stavolta non con le armi, ma con l’arroganza di stringere un microfono per tenere assurde lezioni. Ma lezioni di cosa? Ma perché se un condannato all’ergastolo decide di mettersi a scrivere libri deve ottenere l’appoggio delle Istituzioni per riuscire a venderli? In base a quale merito speciale?  Solo perché il suo nome è noto ai più per via di trascorsi famosi? Certi tipi di fama, in realtà, dovrebbero essere considerati il peggiore biglietto da visita, da tenere nascosto invece che da sbandierare. E nascoste dovrebbero stare anche certe persone, a vergognarsi in silenzio tutta la vita per il male che hanno fatto”. “Sgombrando infine il campo – conclude Maccari – dalle solite pretestuose ipocrite argomentazioni sul fatto che anche chi ha sbagliato merita di poter poi continuare la propria vita, è bene ricordare le sagge parole del Presidente della Repubblica il quale ha giustamente ammonito chi si è reso responsabile di gravi comportamenti a restare in seguito quantomeno un passo indietro in un dignitoso riserbo. Il tutto auspicando che si decida a retrocedere da indegni propositi chi ha l’onore e l’onere di amministrare una città”.

 Franco Maccari segretario generale COISP

Share This Post

DiggGoogleTechnoratiYahooBloggerMyspaceRSS

 

4 Responses to Nuova vergogna italiana: ONORE AI TERRORISTI PLURIASSASSINI

  1. A me viene da pensare che fossero pedine degli stessi politici, e ora si godono il premio!
    Che vergogna……

    Stella
    21/03/2014 at 16:37
    Rispondi

    • E’ proprio così erano il braccio armato dei sovversivi che ora sono al potere o non andrebbe in questo modo schifoso.

      Lisistrata
      21/03/2014 at 23:36
      Rispondi

  2. Orwell nel suo 1984, c’è online sia il Libro che il Film che ne è stato tratto, ha ben spiegato come si resti, in quanto Cittadini/Cittadine, comunque, sempre Pedine, manipolate dallo stesso ”Potere” [e precisamente, Oggi trattasi di ''Gruppo di Persone che hanno i Soldi''

    (finchè viviamo in un Sistema basato sul Denaro, questa resta la triste Realtà. Toro Seduto aveva già profetizzato che, parafrasando ''quando avrà Tutto distrutto, l'Uomo bianco si accorgerà che i Soldi non si possono mangiare'' e che nemmeno, direi, danno la Vita)].

    La Propaganda ci vende i Nemici come Amici e gli Amici come Nemici, l’Idea è comunque quella di fare vedere ”nell’Altro” il Diverso, invece di poterlo considerare un proprio ”Compagno Essere umano [o vivente, o senziente]” [come invece consiglierebbe, in Modo equanime, il Buddhismo].

    Sta a noi, Cittadini/Cittadine sviluppare il Ragionamento, senza schierarsi dall’una o dall’altra Parte, incitati dalla Propaganda, perché altrimenti verremmo solo, o continueremmo solo ad essere, manipolati, da quel Gruppo di Potenti senza Bene interiore [''brillanti'' ma senza Luce interiore].

    Ogni Ideologia supremazista, di Destra o di Sinistra, che prevede Privilegi per certe Persone e Discriminazione per altre Persone, Razzismo/Etnicismo, Classismo e relativa Mentalità schiavista [che si rifà al Supremazismo sopraccitato], è scorretta, sbilanciata, inequanime, e sta a noi guardarci dal seguirla.

    Illuminazione illuminante, e Felicità interiore/esteriore a noi, a Tutti/Tutte.

    Frances
    14/07/2014 at 07:23
    Rispondi

    • Bel discorso sulla fattoria di Orwell, ma qui proprio non ci trovo il nesso. Sarò poco intelligenti, quindi mi scuso con te per le tue dotte elucubrazioni.

      Lisistrata
      18/07/2014 at 23:13
      Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>