Home » Archives by category » GEOPOLITICA (Page 2)
ONU alla UE: accogliere numero di rifugiati “significativamente piu’ alto”

Poche ore prima del summit UE, l’Onu ha espresso alcune perplessita’. L’Ue dovrebbe creare canali per favorire l’immigrazione regolare, impegnarsi a ricevere un numero di rifugiati “significativamente piu’ alto” e mettere a punto urgentemente un’operazione di ricerca e salvataggio in mare dei migranti, hanno sottolineato in un comunicato congiunto gli Alti rappresentanti dell’Onu per i […]

Continue reading …
Siria: la FAO vuole 121 mln di dollari per prevenire la crisi alimentare

(AdnKronos) – Sono urgentemente necessari circa 121 milioni di dollari per prevenire un’ulteriore aggravarsi della sicurezza alimentare e il collasso delle catene alimentari regionali nel mezzo dell’attuale crisi in Siria. Crisi che ha gravemente arrestato la produzione alimentare e il commercio, lasciando circa 9,8 milioni di persone in stato di insicurezza alimentare. Ad affermarlo in […]

Continue reading …
UE: collaborazione tra istituti scolastici e il settore delle Ong

Che devono fare le istituzioni Ue per rafforzare la partecipazione alla vita democratica da parte dei giovani europei. E’ questo il tema centrale della Conferenza Ue per la Gioventù che si è tenuto a Riga, in Lettonia, alla quale hanno partecipato 210 giovani e decine di leader politici europei. Una questione che terrà banco al […]

Continue reading …
BASTA FERMATE L’INVASIONE!!!  VOLETE LA NOSTRA MORTE?

  In nessuna parte del mondo gli immigrati clandestini hanno il permesso di entrare se non hanno un posto di lavoro organizzato e sicuro da prima della loro entrata nel paese e un discreto capitale economico per dimostrare di potersi mantenere e non gravare sulle finanze dei nativi, anche se come motivazioni vengono dichiarate le […]

Continue reading …
Grecia, Merkel contraria al taglio del debito

Angela Merkel si dice contraria e sorpresa per la possibile richiesta di taglio del debito da parte di Tsipras: fino al 2020 Atene non deve restituire gli aiuti e sono stati accordati interessi bassi. Lo riferiscono partecipanti a una riunione di parlamentari Cdu/Csu. Ma Merkel vuole attendere che Tsipras, com’è suo diritto, avanzi proposte. Per […]

Continue reading …
La Merkel vuole dare soldi UE al Ghana per la lotta a Boko Haram

  Il Ghana metterà delle truppe regionali a disposizione contro i fondamentalisti di Boko Haram, e Angela Merkel intende sondare con Bruxelles la possibilità di finanziamenti, per sostenere questo impegno militare. “Truppe del genere devono anche essere finanziate in modo sostenibile – ha detto Merkel in conferenza stampa col presidente ghanese a Berlino – e […]

Continue reading …
Visco: l’Europa è a rischio default

  19 NOV – “Se non cambiano le politiche europee e della Germania c’è un rischio di tenuta dell’euro che non riguarda soltanto l’Italia, ma anche altri Paesi”. Lo afferma l’ex ministro del Tesoro e delle Finanze Vincenzo Visco, specificando che “il rischio di disintegrazione dell’euro riguarda tutti i Paesi del Sud e potenzialmente anche […]

Continue reading …
Isis, fitta rete di islamisti radicali in Kosovo

8 ottobre  – In Kosovo esiste una fitta rete di islamisti radicali e terroristi, molti dei quali sono coinvolti nei conflitti armati in Siria e Iraq. Lo ha detto oggi a Belgrado Milovan Drecun, capo della commissione per il Kosovo al parlamento serbo. Tuttavia – ha aggiunto al termine di una sessione a porte chiuse […]

Continue reading …
Il Fondo monetario, un cane impazzito deciso a sbranare l’economia mondiale

“Un’istituzione non democratica svincolata da ogni forma di controllo e di legittimazione democratica”   3 ottobre – Nella sua crociata contro i paradisi fiscali, Christine Lagarde non ha risparmiato nessuno, neanche Panama, si legge su Armstrongeconomics. Questo è il motivo per cui è stata nominata Direttore Operativo del FMI da Obama. Ha abusato del potere […]

Continue reading …
Più di Allah, potè il GRA: perchè ISIS non poté conquistare Roma

  24 settembre – L’armata dell’ISIS scelse male l’ora per conquistare Roma. Alle 8,30 rimase imbottigliata sul Raccordo, altezza Settebagni. Non sapevano, i truci guerriglieri di Allah, che a quell’ora ‘a ggente vanno a lavorà. Tra fuori di testa che smadonnavano, stereo a dumìla, moto e motorini che sciamavano de qua e de là (uno […]

Continue reading …